Nogara prima di tutto – MIRANDOLA SINDACO

Home » Uncategorized » SULL’OSPEDALE DI NOGARA (OVVERO IL GRANDE SILENZIO DEL SINDACO)

SULL’OSPEDALE DI NOGARA (OVVERO IL GRANDE SILENZIO DEL SINDACO)

VENERDI 19 Novembre alle ore 15 si è tenuto un incontro presso l’Ulss di Legnago con la presenza dell’Assessore Regionale Coletto, del Direttore Generale dell’Ulss e dei Comuni di Nogara, Gazzo, Sanguinetto e Sorgà, senza che fossero avvertiti i rappresentanti delle Case di Riposo del Territorio.

L’incontro è stato la conseguenza della raccolta di oltre 2000 firme di cittadini di vari Comuni portata avanti dai gruppi consiliari di “Nogara Prima di tutto” e “Insieme per Nogara” e dalla decisione di un Consiglio Comunale voluto e imposto a norma di legge dai gruppi sopra citati, dal momento che la Giunta Falco-Montemezzi si era sottratta all’impegno di affrontare il problema del Centro Sanitario di Nogara in Consiglio.

Un’ora prima del “Tavolo Tecnico” si è svolto un pre-incontro fuori programma, durato più di un’ora tra l’Assessore Regionale Coletto, il direttore generale dell’Ulss e i Sindaci di Nogara e Gazzo sul futuro del Centro Sanitario di Nogara, di cui però non sappiamo niente E DEL QUALE CHIEDIAMO CONTO AL SINDACO FALCO.

Durante il “Tavolo Tecnico” il Sindaco Falco non ha letteralmente aperto bocca sulla questione ospedale (per di più l’Assessore Coletto, su precisa domanda, ha dichiarato di NON essere a conoscenza delle firme raccolte, che il sindaco Falco DOVEVA consegnare al  più presto a nome del Consiglio Comunale)

Comunque l’Assessore Coletto ha dato una  disponibilità  generica ad andare incontro ai problemi del territorio.

Incalzato da molte domande Il Direttore Generale ha chiuso la seduta ribadendo che esiste un piano specifico del 2008 per l’Ospedale di Nogara per la cui attuazione l’ULSS si sente impegnata, con disponibilità di dialogo col territorio.

In un volantino di Domenica 21 il Gruppo di  Maggioranza del Comune di Nogara si è impegnato a collaborare con l’ULSS all’attuazione del Piano del 2008 che preveda: Centro Servizi Anziani non autosufficenti, Centro Diurno Psichiatrico e Centro di Salute Mentale, garanzia di alcuni Servizi Sanitari ed assistenziali territoriali come il centro prelievi e lo scrrening mammografico (dimenticandosi che negli impegni del 2008 c’era anche il punto di primo intervento chirurgico con ambulanza).

Tutto abbastanza noto, su cui concordiamo, ma che deve avere date di realizzazione e risorse chiare e con i seguenti punti fermi:

-SAPERE COSA SI SONO DETTI L’ASSESSORE COLETTO E I SINDACI DI NOGARA E GAZZO NELL’INCONTRO “RISERVATO” PRIMA DEL TAVOLO TECNICO

– RIPRISTINO DEL PUNTO DI PRIMO INTERVENTO ATTIVO CON AMBULANZA H24

-COORDINAMENTO TRA LA CASE DI RIPOSO DEL TERRITORIO NON PER TOGLIERE MA PER AGGIUNGERE POSTI LETTO E SERVIZI , ANCHE CON UNA GESTIONE MISTA PUBBLICO-PRIVATO

-USO DEI CAMPI E DEI BENI DEL LASCITO STELLINI A SOLO BENEFICIO DEL  NOSTRO TERRITORIO

SU QUESTI PUNTI CONTINUEREMO IL NOSTRO  LAVORO AL TAVOLO TECNICO

INVITIAMO  TUTTE LE COMPONENTI DELLA  GIUNTA DI NOGARA A IMPEGNARSI IN PRIMA PERSONA NEI PROSSIMI TAVOLI  TECNICI, RITENENDO IL SINDACO  IINADEGUATO A GESTIRE DA SOLO LA QUESTIONE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: