Grazie Nogara!!

LA LISTA “NOGARA PRIMA DI TUTTO-MIRANDOLA SINDACO” HA VINTO ELEZIONI COMUNALI DI NOGARA CON 1440 VOTI.

Luciano Mirandola nuovo sindaco di Nogara!!

Risultano eletti consiglieri comunali:

Marco Poltronieri

Flavio Pasini

Antonio Polo

Lucio Pasqualini

Sabrina Brunelli

Pierpaolo Tregnago

Camilla Massignan

Daniele Pozzati

GRAZIE A TUTTI I NOGARESI!! CI IMPEGNEREMO CON PASSIONE PER FAR RIPARTIRE IL NOSTRO AMATO PAESE!!

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Incontro con la frazione di Campalano

LA LISTA

“Nogara prima di tutto – Mirandola sindaco”

 

INCONTRA LA CITTADINANZA NOGARESE

 

CAMPALANO

GIOVEDI’ 28 APRILE ORE 21

PRESSO BAR K2

 ORGOGLIOSI DI ESSERE NOGARESI!!


Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Incontro con la frazione di Caselle

LA LISTA

“Nogara prima di tutto – Mirandola sindaco”

 

INCONTRA LA CITTADINANZA NOGARESE

 

CASELLE

MARTEDI’ 26 APRILE ORE 21

PRESSO OSTERIA “VECCHIO TIGLIO”

 

AL TERMINE DELLA SERATA UN BRINDISI IN COMPAGNIA


Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

NOGARA PRIMA DI TUTTO ALLE ELEZIONI COMUNALI DEL 15-16 Maggio

NOGARA PRIMA DI TUTTO vuole bene amministrare e risolvere i problemi del paese. Altre liste presenti a queste elezioni ci hanno già provato e hanno portato il paese al disastro finanziario.

 Il nostro progetto per Nogara

Innnazitutto risanare le finanze del Comune che oggi sono “sotto” per quasi 1.000.000 di Euro. Senza rientrare nel patto di stabilità non si può fare nulla per legge: né assumere, né investire. Ci riusciremo in un paio d’anni, amministrando con estrema serietà e programmando nel contempo il futuro di Nogara:

- un paese a basso consumo di energia e non inquinato, che privilegi la ristruttuzione degli edifici e l’eliminazione del traffico pesante dal centro

- un Comune sicuro e accogliente, col ritorno dei vigili, il  controllo del territorio, il rilancio delle Associazioni e della Biblioteca

- interventi a basso costo per sistemare la viabilità del centro, aumentando i parcheggi

- un Comune attento ai cittadini, con servizi ristrutturati e informatizzati

-una gestione dello Stellini controllata dal Comune, senza escludere la privatizzazione della struttura

Se nei due anni otterremo il risanamento finanziario si potrà poi realizzare un Centro Sportivo con spazi di incontro e socializzazione e una struttura coperta per il mercato e le feste popolari, oltre alla pista ciclabile per la zona industriale e la sistemazione di un parco sul Tartaro.

LA LISTA

LUCIANO MIRANDOLA                 63 anni. Architetto Candidato Sindaco

Consigliere comunale uscente.

BRUNELLI SABRINA                      40 anni. Avvocato

CEOLIN PATRIZIA                          45 anni. Storica dell’arte.

COSTANTINI GRAZIANO             53 anni. Insegnante.

MARCOMINI MARIO                       42 anni. Imprenditore.

MASSIGNAN CAMILLA                   19 anni. Studentessa Universitaria

MAZZONI STEFANO                         45 anni. Imprenditore.

PASINI FLAVIO                                 47 anni. Imprenditore

PASQUALINI LUCIO                        51 anni. Impiegato.

POLO ANTONIO                                 60 anni. Consigliere del Consorzio di Bonifica

POLTRONIERI MARCO                   24 anni. Studente Universitario Consigliere comunale uscente

POZZATI DANIELE                           59 anni. Quadro aziendale

TREGNAGO PIERPAOLO               44 anni. Commerciante

NOGARESI PER NOGARA


Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Ospedale story… sulle vicende dello Stellini nel 2010…

La Lega locale continua a dare interpretazioni “fantasiose” della vicenda Stellini. Per questo vogliamo ricostruire con date e provvedimenti le vicende 2010 dell’Ospedale, lasciando ai cittadini il giudizio.

A metà maggio 2010 viene chiuso dall’Ulss il pronto soccorso di Nogara.

Di fronte all’inerzia dell’Amministrazione Falco in data 2 Luglio 2010 il gruppo “Nogara prima di tutto” chiede la convocazione di un Consiglio Comunale urgente per affrontare la questione della chiusura del pronto soccorso dell’ Ospedale di Nogara.

Nonostante le promesse verbali del Sindaco il Consiglio non viene convocato. “Nogara prima di tutto” e “Insieme per Nogara” promuovono una raccolta di firme tra la popolazione per chiedere la riapertura del pronto soccorso. Firmano circa 2000 cittadini.

L’ 11 Settembre le minoranze  chiedono a norma di legge la  Convocazione del Consiglio Comunale con l’ oggetto: “discussione ed approvazione di una mozione riguardante la situazione del centro sanitario polifunzionale di Nogara”, riapertura del punto di primo intervento chirurgico presso lo “Stellini”, stato di attuazione e prospettive del progetto di riconversione del nosocomio nogarese.

Il Consiglio viene convocato  il 29 Settembre e all’unanimità il Sindaco viene impegnato a chiedere la riapertura del Pronto Soccorso e a convocare un Consiglio con la presenza dell’Assessore Regionale Coletto per consegnargli le 2000 firme.

Il Sindaco non si dimostra in grado di convocare  il Consiglio di cui sopra, ma il 19 Novembre viene convocato un “Tavolo tecnico” presso l’Ulss di Legnago con la presenza dell’Assessore Regionale Coletto, del Direttore Generale dell’Ulss Carraro e dei Comuni di Nogara, Gazzo, Sanguinetto e Sorgà. Durante l’incontro l’Assessore, pur dichiarando  di NON aver ricevuto dal Sindaco Falco le firme raccolte, garantisce la  disponibilità ad andare incontro ai problemi del territorio. Inoltre Il Direttore Generale Carraro chiudeva la seduta ribadendo l’esistenza di un piano del 2008 per l’ Ospedale di Nogara e l’impegno dell’ULSS  ad attuarlo (impegno per altro vanificato nei fatti dalla chiusura del Pronto Soccorso e dalla mancata elaborazione da parte ULSS di un progetto di riconversione specifico per Nogara).

A margine del tavolo tecnico si era anche svolto un incontro riservato, tra l’Assessore Coletto, il direttore generale dell’Ulss, il Sindaco di Nogara e altri amministratori, su cui il Sindaco non riferiva.

Alcuni giorni dopo “Nogara prima di tutto” veniva a conoscenza e rendeva noto in un volantino che un quarto d’ora dopo la fine del “TAVOLO TECNICO”, l’ULSS 21 aveva  approvato una delibera (n.715 – 2010) per VENDERE  TUTTI I CAMPI DELL’OSPEDALE E iL CEOD DI CASELLE, facendo sorgere legittimi perplessità sul parallelismo tra l’incontro “riservato” e la delibera di vendita e comunque sul silenzio del Sindaco di Nogara sulla vicenda.

Lungamente sollecitato il Sindaco convocava per il 18 Dicembre un Consiglio Comunale presso la sede dell’Ospedale per approvare una mozione concordata tra tutti i gruppi consiliari che chiedeva ad ULSS e REGIONE di subordinare la vendita dei beni ex Stellini ad un progetto di riconversione, delegando la gestione della trattativa a TUTTI I CAPOGRUPPO

Nel  Consiglio di Sabato 18 Dicembre, alla presenza di molta gente e dei Sindaci dei Comuni vicini, dopo una discussione tranquilla e costruttiva, improvvisamente su alcune questioni procedurali la maggioranza si spaccava e a mezzogiorno il sindaco prendendo al volo la sollecitazione del custode dell’ospedale a “fare in fretta”, invece di mettere in votazione la mozione, scappava via tra la perplessità generale.

Nei giorni successivi Nogara si assisteva al disfacimento della maggioranza. Il Sindaco ritirava le deleghe all’assessore Sardini, l’Assessore Falavigna si dimetteva e probabilmente anche l’Assessore Cappi pensava seriamente di dimettersi.

Nel tentativo di ricompattare la maggioranza il Sindaco Falco convoca un nuovo Consiglio per il 30 Dicembre, con all’ Odg la mozione sull’Ospedale, ma un paio di giorni prima del Consiglio stesso, organizzava o si faceva organizzare una riunione non a NOGARA ma in Comune a OPPEANOcon la presenza dell’Assessore Coletto, senza avvertire nessun consiliere (tantomeno i suoi) e lì in cambio di impegni generici dava il via libera a vendere un primo pezzo dei beni del lascito Stellini.

La vicenda trapela, fa traboccare il vaso e l’Amministrazione cade per iniziativa congiunta di rappresentanti di TUTTI I GRUPPI CONSILIARI, stufi di assistere alle iniziative personali (E QUASI SEMPRE DANNOSE PER NOGARA) del Sindaco Falco.

“Nogara prima di tutto” porterà avanti in tutte le sedi possibili le sue proposte per far rivivere la struttura Ospedaliera di Nogara che qui riassumiamo:

-Far tornare alla disponibilità di Nogara i beni dello Stellini anche con una azione legale

-Predisporre un piano di riconversione dello Stellini funzionale alle esigenze del territorio

- Individuare una gestione della struttura ospedaliera con la partecipazione del Comune di Nogara e dei Comuni vicini e in collaborazione anche con i privati

Nel frattempo stiamo tentando di recuperare le 2000 firme consegnate a suo tempo a Falco e che sembrano sparite dal Comune.


Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

UN PROGRAMMA DI NOGARESI PER NOGARA

In un anno sono cambiate le condizioni economiche di Nogara. Molti erano i problemi lasciati irrisolti dalle Giunta precedenti, tra cui l’Ospedale, il Pati, la Viabilità. Senza risolverne alcuno la Giunta Falco ha aggiunto in soli 9 mesi lo sforamento del patto di stabilità, per circa 1.000.000 di euro. Un Bilancio pesante che costringerà la nuova Amministrazione a scelte selettive e immediate.

La fulminea caduta della Giunta Falco è la testimonianza che non basta una struttura di Partito per amministrare in maniera incisiva. OGGI per  Nogara serve una Amministrazione che subordini accordi tra partiti o gruppi a un PROGRAMMA che punti al risanamento finanziario, al rilancio del Paese, che abbia ampio consenso e che riunisca per la sua realizzazione persone esperte ed entusiasmo giovanile.

Abbiamo idee e risorse da mettere in campo e diamo un primo contributo per elaborare ed attuare assieme ai disponibili un programma definitivo, senza pregiudizi.

IDEE DI PROGRAMMA

-Ospedale Mantenimento dei servizi sanitari di base

Riconversione della struttura ex Stellini per il potenziamento dei servizi assistenziali e sanitari del territorio e ruolo primario del Comune di Nogara per la gestione

-Il Comune Risanamento economico con una gestione attenta alle procedure, la monetizzazione degli oneri urbanistici e  il rientro dei crediti

Ritorno dei vigili e collaborazione con le forze dell’ordine per la sicurezza del territorio

-PAT Rapida approvazione con parametrazione delle espansioni alle

esigenze reali del paese, la priorità al recupero e al risparmio energetico e la predisposizione dei progetti della grande viabilità

-Economia Snellimento della burocrazia come incentivo per chi vuole investire nel commercio e nell’industria

Valorizzazione dell’Agricoltura e dei suoi legami con il turismo e la commercializzazione dei prodotti.

-Cultura La Cultura da valorizzare anche come risorsa economica

Delega di gestione alle Associazioni

NOGARA PRIMA DI TUTTO


Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

IL SINDACO DELLA PIU’ BREVE AMMINISTRAZIONE DELLA STORIA DI NOGARA

IL FALCO FA LA VITTIMA SUI GIORNALI PER FAR DIMENTICARE DI ESSERE STATO L’ORIGINE DELLA CRISI

1)  PER AVER CACCIATO I SUOI ASSESSORI

2) PER AVER SUBITO DALL’ULSS LO “SCIPPO” DEI CAMPI DELL’OSPEDALE

3) PER AVERE DISTRUTTO LE RISORSE DEL COMUNE – IN 9 MESI HA SFORATO IL PATTO DI STABILITA’ PER CIRCA 1.000.000 di Euro FACENDO PERDERE A NOGARA PIU’ DI 100.000 Euro al Mese

I GRUPPI CONSILIARI CHE LO HANNO DIMISSIONATO (COMPRESO IL SUO) HANNO VOLUTO:

-Licenziare il maggior responsabile della svendita mascherata dei campi

- RIPRISTINARE LA BUONA GESTIONE FINANZIARIA del Comune

-DARE IN POCHI MESI a Nogara una Giunta capace e affidabile


Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento